Recensione BQ Aquaris X

BQ, azienda spagnola che sta emergendo nel mercato mondiale, ci propone questo BQ Aquaris X, smartphone di fascia medio-alta con una scheda tecnica molto interessante e scelte di design estremamente riuscite.

Lo smartphone è elegante e piacevole alla vista. Alcune raffinatezze nella produzione e nell’ingegnerizzazione rendono questo BQ Aquaris X un’ottima – probabilmente la migliore – alternativa ai top di gamma più blasonati, pur conservando un prezzo competitivo.

BQ Aquaris X è dunque la scelta ideale per tutti coloro che cercano uno smartphone potente, che offra una notevole autonomia (merito dello oSoC Snapdragon 626 e della grande ottimizzazione software) e soprattutto un’ottima fotocamera posteriore. Per poco meno di 300 euro BQ Aquaris X è senza dubbio una scelta interessante. Che sia lui il best-buy dell’anno? Scopriamolo insieme.

BQ Aquaris X – La recensione

Come sempre, cercherò di offrire una recensione quanto più oggettiva possibile, tenendo conto della fascia di prezzo alla quale appartiene lo smartphone. BQ Aquaris X è un dispositivo di fascia medio-alta, seppur in alcuni ambiti si atteggia a top gamma.

BQ Aquaris X – Analisi display

Recensione BQ Aquaris X
BQ Aquaris X – Display da 5,2″ con tecnologia Quantum color +

Il display del BQ Aquaris X è davvero interessante, sia per la curvatura 2,5D ché per l’eccellente resa cromatica! La dimensione è pari a 5,2 pollici con risoluzione Full HD e luminosità fino a 650 nit. Il pannello di tipo LTPS e la tecnologia Quantum Color offrono una resa cromatica eccellente e neri davvero profondi.

Lo schermo LTPS è ancora più sottile ed efficiente rispetto alla scorsa generazione e, grazie alla tecnologia in-cell che combina l’LCD con lo strato tattile, offre un angolo di visione maggiore.

Il BQ Aquaris X ha un ottimo display, curato nel design e dalle eccellenti performance, sicuramente un display da top di gamma.


BQ Aquaris X – Analisi prestazioni

Il sistema operativo Android Nougat 7.1.1 installato sul BQ Aquaris X è mosso dal chipset Snapdragon 626, un octa-core con frequenza operativa di 2,2 Ghz con GPU Adreno 506, coadiuvato da 3GB di memoria RAM. Le prestazioni sono eccellenti, il sistema è sempre fluido e durante la giornata test non ho mai notato un rallentamento. Ottime le prestazioni nel multi-tasking, mi sono ritrovato con decine di applicazioni aperte senza accorgermene; da sottolineare l’ottimizzazione software raggiunta da BQ nella gestione del multi-tasking.

LEGGI ANCHE:  Smartphone Android, ecco come sceglierlo

Lo Snapdragon 626 riduce il consumo di più di un 68% rispetto allo Snapdragon 625 di Aquaris X5 Plus, grazie all’architettura interna da 14 nm e agli otto nuclei A53. Inoltre, BQ ha aumentato la frequenza a 2,2 GHz per potenziarne le prestazioni.

Le prestazioni del BQ Aquaris X sono eccellenti. La potenza e l’ottimizzazione software regalano una user experience simile a quella di un top gamma.


BQ Aquaris X – Fotocamera

Recensione BQ Aquaris X
BQ Aquaris X – Fotocamera da 16Mp con flash dual tone

Il reparto multimediale del BQ Aquaris X è davvero di ottimo livello, sono state scelte soluzioni interessanti sia per la fotocamera posteriore che per quella anteriore.

La fotocamera posteriore ha un sensore Sony da 16 megapixel, autofocus PDAF per una messa a fuoco fulminea e apertura F/2,0. Le foto sono di altissima qualità in ogni condizione di luce, il flash dual tone bilancia automaticamente il tipo di luce (calda o fredda) per ottenere sempre foto all’altezza. Il BQ Aquaris X registra video fino alla risoluzione 4K@30fps e slow motion fino a 720p/120fps. BQ ha inoltre incorporato lo stabilizzatore Vidhance che garantisce risultati notevoli.

LEGGI ANCHE:  Recensione Speaker Bluetooth "DJ Roxxx Big Woody" by LEICKE

Nella parte anteriore trova posto una fotocamera con sensore da 8 megapixel realizzata da Samsung che vanta un’apertura F/2,0 e più luce per pixel con i pixel grandi 1.12 µm. Da sottolineare la presenza del flash anche sulla fotocamera frontale per selfie sempre perfetti anche al buio! Inoltre, la tecnologia Face Beauty rileva i visi e ne modifica la nitidezza e la morbidezza per ottimi selfie in tutte le condizioni di luce.

Alcune piccole incertezze nel software della fotocamera sono state risolte con l’aggiornamento v1.2.2, a testimonianza del grande impegno e serietà del produttore nel migliorare i suoi prodotti. Probabilmente con i prossimi aggiornamenti il reparto fotografico sarà ulteriormente migliorato.

Rispetto agli scorsi device, BQ ha aggiunto nuove funzionalità come la tecnologia Multi-Image Processing e lo scatto istantaneo ZSL. La combinazione di queste due features consente allo smartphone di realizzare scatti più nitidi, con meno rumore e di elevata qualità in condizioni di scarsa luminosità.

Quando si apre la fotocamera, la tecnologia ZSL (Zero Shutter Lag) inizia a funzionare, scattando 10 immagini ancor prima di premere l’otturatore. Nel momento dello scatto, mediante la tecnologia Multi-Image Processing, vengono selezionate le migliori 6 e vengono fuse automaticamente per ottenere la miglior foto possibile.

La fotocamera posteriore è di altissima qualità, stesso discorso per quella frontale, anche in questo caso emerge dal segmento che dovrebbe appartenere al BQ Aquaris X per competere direttamente con i top di gamma.

Non manca la modalità manuale, potrai regolare l’esposizione, il bilanciamento del bianco, la velocità dello scatto o giocare con la messa a fuoco per ottenere effetti originali. Non è mai stato così facile scattare fotografie come un professionista.


BQ Aquaris X – Spazio di archiviazione

La memoria interna ammonta a 32Gb (di cui solo 24Gb effettivamente utilizzabili) e può essere estesa fino a 256Gb con una scheda MicroSD rinunciando alla seconda SIM.

Non è il massimo che possiamo reperire sul mercato ma è un problema che può essere facilmente aggirato con una scheda da poche decine di euro.

LEGGI ANCHE:  Quale SSD comprare - Scopri le migliori offerte per migliorare le prestazioni del tuo computer

BQ Aquaris X – Batteria, audio e ricezione

L’autonomia del BQ Aquaris X è davvero impressionante, nella mia giornata tipo con diverse chiamate (circa 45 minuti), diverse centinaia di notifiche tra email, Whatsapp, Telegram e poco più di 2 ore di display acceso per navigazione e social network sono riuscito ad arrivare a sera con ancora un’autonomia residua del 47%! Un risultato notevole.

L’autonomia del BQ Aquaris X è assicurata da una serie di fattori, tra i quali la batteria con capacità di 3100mAh, il processore Snapdragon poco assetato e una buona ottimizzazione software. Tutto questo per avere un’autonomia fuori dal comune.

L’audio è ottimo sia in capsula che nell’altoparlante esterno, con una riproduzione sonore di grande qualità. L’altoparlante incorpora l’amplificatore intelligente di NXP e gli auricolari riproducono un audio ad alta fedeltà, chiaro e ricco di bassi, con livelli di distorsione al massimo volume inferiori allo 0,006%.

LEGGI ANCHE:  Recensione smartphone KOOBEE 5" HD

La ricezione del segnale è nella media. Durante i test non sono stati riscontrati problemi di aggancio alla rete. Lo smartphone è dual-SIM con tecnologia dual-standby, a patto di sacrificare lo slot riservato alla scheda MicroSD. La connettività 4G è garantita con ogni operatore grazie alla piena copertura di ogni banda.

BQ Aquaris X Smartphone, 32 GB, Dual SIM, Nero/Minerale Nero

EUR 259,99

BQ Aquaris X – Design e materiali

Recensione BQ Aquaris X
BQ Aquaris X – Design curato nel minimo dettaglio

Lo smartphone è gradevole alla vista, con il display con curvatura 2,5D che si fonde perfettamente con la cornice in alluminio che avvolge il dispositivo. Il fingerprint – lettore di impronte – è sottilmente integrato nella back-cover, donando al device eleganza e concretezza. Da sottolineare la qualità del lettore di impronte che non ha perso mai un colpo!

Nella parte inferiore dello smartphone, al centro, si trova la porta USB Type C con tecnologia quick-charge in grado di ricaricare lo smartphone del 50% in 30 minuti, mentre ai lati troviamo lo speaker esterno e il microfono. Sulla parte superiore c’è il jack da 3,5mm per le cuffie. Bilanciere del volume e pulsante di accensione sono entrambi sulla destra del BQ Aquaris X.

LEGGI ANCHE:  Miglior smartphone Android - Guida all'acquisto

I materiali sono piacevoli al tatto: sembra di avere tra le mani uno smartphone di altissima qualità. Sottolineo però che in alcuni momenti è un po’ scivoloso – consiglio una bella cover protettiva che faciliti il grip.


BQ Aquaris X – Considerazioni finali

Uno smartphone che appartiene alla fascia medio-alta ma che compete direttamente con diversi dispositivi top di gamma per le sue eccellenti caratteristiche.

Da sottolineare positivamente:

  • Fotocamera – sia sul posteriore che sull’anteriore ci sono sensori di ottima qualità che assicurano scatti eccezionali in ogni ambiente.
  • Autonomia – nei miei test difficilmente sono arrivato a fine giornata con più del 20% di autonomia, qui sono arrivato con il 47% residuo, questo dice tutto.
  • Prestazioni – sempre fluido e sempre scattante, si è districato bene in ogni utilizzo strizzando l’occhio ad un multi-tasking estremo con decine di APP aperte.
  • Lettore di impronte – non ha perso un colpo, sempre puntuale nella lettura dell’impronta.

Ti consiglio il BQ Aquaris X se vuoi uno smartphone con qualità da top di gamma a poco meno di 300 euro. Se il tuo budget è leggermente più alto guarda anche il BQ Aquaris X Pro, è lo stesso smartphone con 4Gb di RAM, 64Gb di spazio, una fotocamera migliore e il retro in vetro lucido. Leggi la nostra recensione comparativa tra BQ Aquaris X Pro e Aquaris X.


BQ Aquaris X – Scheda tecnica

  • Display FullHD da 5,5″ LTPS
  • CPU Snapdragon 626
  • GPU Adreno 506
  • Memoria RAM 3Gb
  • Memoria 32Gb
  • Fot. post. 16MP con flash LED e PDAF
  • Fot. ant. 8MP
  • Batteria 3100mAh
  • Dimensioni 146.5 x 72.7 x 7.9 mm
  • Peso 153 grammi

Non perdere le nostre guide e le nostre recensioni, seguici su:

  • dimagio80

    mi piace

    • Chris Palmieri

      È piaciuto tanto anche a noi. Adesso è anche in offerta su Amazon! 😉 Ti anticipo che tra qualche giorno faremo il confronto tra l’Aquaris X e l’Aquaris X Pro (fotocamera TOP)

  • Nicola Gugole

    Ottimo device! Sarei interessato a capire come sono gli angoli di visione e i neri di questo display IPS.. da alcune foto sembra virare molto al grigio! O è solo una impressione? Grazie!

  • Luca

    Ciao,
    tra Aquaris X, Moto G5 Plus, Lenovo P2 e Huawei P10 Lite (telefoni con prezzi più o meno sullo stesso livello) quale consigli per esperienza d’uso?

    • Chris Palmieri

      Personalmente apprezzo molto l’Aquaris X, rispetto gli altri mi pare abbia qualcosa in più e l’esperienza Android stock è perfetta! Il prezzo, attualmente in offerta a €245 ( http://amzn.to/2vbb1Xd ) è assolutamente competitivo. Altrimenti il P10 Lite a €229 ( http://amzn.to/2vaXrDv ) ma attualmente non disponibile se non hai problemi ad utilizzare un sistema Android particolarmente personalizzato da Huawei.

      • Luca

        Grazie del feedback 😉