Non tutti di voi conosceranno il marchio Blackview, ma sappiate che dall’anno della sua fondazione, il 2013, ha già lanciato sul mercato decide e decine di modelli di smartphone.

Uno dei settori di cui gode ormai di una discreta esperienza è quello degli smartphone rugged, cioè quei telefoni concepiti per essere ultra resistenti agli urti e molto spesso alle immersioni sott’acqua.

Blackview inizia lo sviluppo di telefoni rugged con il suo Blackview BV5000, un terminale entry-level ma che punta tutto su resistenza e batteria: ben 5000 mAh.

Raccolto il discreto successo del BV5000, il modello successivo, il Blackview BV6000 ha decretato il vero successo di questa linea di smartphone adatti ai lavori più pesanti, arrivando prepotentemente anche sul mercato europeo, grazie agli importatori che spediscono dalla Cina o alla vendita diretta anche su grossi store online, Amazon primo su tutti.

Il Blackview BV6000 è uno smartphone rugged medio di gamma, dal prezzo più alto del predecessore ma che offriva delle caratteristiche al passo con i tempi.

LEGGI ANCHE:  Recensione OnePlus 3T - Smartphone top di gamma

Seguono, sempre accompagnati da un caldo riscontro nelle vendite, i seguenti modelli: BV6000S (uguale per design al BV6000 ma dal costo ridotto), il BV7000 e BV7000 Pro, il BV8000 e BV8000 Pro e l’ultimo BV4000 Pro, un terminale base ma dal prezzo veramente aggressivo che offre prestazioni di base, ma con una grande resistenza che lo classifica tra i migliori smartphone rugged economici.

Blackview mantiene quindi la doppia versione, la versione economica e quella “ufficiale”, chiamata con il suffisso “Pro” negli ultimi modelli.

Blackview BV9000 Pro, il nuovo top di gamma rugged

Il prossimo arrivo, schedulato sulla timeline del sito ufficiale Blackview per il mese di Novembre 2017, è il BV9000 Pro, che porterà le due principali rivoluzioni di quest’anno del mondo degli smartphone anche sui telefoni rugged.

Parlo infatti di uno schermo con rapporto di forma 18:9 ed una doppia fotocamera posteriore, sul cui funzionamento vedremo se Blackview sarà o meno in grado di sfruttarla con buoni risultati.

Riguardo alle caratteristiche tecniche di Blackview BVB9000 Pro, il dispositivo avrà uno schermo davvero grande, di 5.7 pollici con risoluzione HD+ ( 720 X 1440 pixel ) protetto dal classico vetro Gorilla Glass, che lo rende più resistente agli urti.

A livello hardware il Blackview BV9000 Pro ha un processore Mediatek MT6757 (Helio P25) Octa Core da 2.6 GHz, una scheda video Mali T880 MP2 e ben 6 GB di memoria RAM. Anche lo storage è molto importante, avendo il BV9000 Pro 64 GB di memoria di archiviazione, espandibile con Micro SD.

Il comparto fotografico viene innovato appunto con la doppia fotocamera posteriore, con due sensori Sony da 13 Mpx e da 5 Mpx, mentre la fotocamera frontale è da 8 Mpx.

A livello software la versione di Android sarà la 7.1 all’uscita ma riceverà sicuramente l’aggiornamento ad Android Oreo, trattandosi del modello di punta di Blackview per questa tipologia di smartphone.

Completano il tutto e lo rendono un rugged phone un aspetto molto aggressivo, le coperture laterali in gomma antiurto e la placca sul retro in metallo, che va a contenere le due fotocamere ed il sensore di impronte digitali.

Su un vero smartphone rugged non può mancare l’impermeabilità, sulla quale BV9000 Pro vanta la certificazione IP68, cioè può essere immerso in acqua per un’ora fino a tre metri di profondità. Dal modello precedente Blackview ha rimosso i gommini protettivi, consentendo così di ricaricare il cellulare senza dover togliere e rimettere ogni volta la protezione.

Il prezzo per l’importazione in Italia non è ancora certo, ma probabilmente si manterrà sui livelli del BV8000 Pro, cioè tra i 200 e 250 €. Davvero un ottimo rapporto qualità/prezzo per uno smartphone equilibrato e capace di accompagnarci davvero in tutte le occasioni.

Non perdere le nostre guide e le nostre recensioni, seguici su: