Anche quest’anno il Web Marketing Festival di Rimini è stata l’occasione per fare il punto sullo stato di salute di Internet in Italia e nel mondo, con una platea di operatori e professionisti del settore che hanno animato le tre giornate di incontri e convegni all’insegna di innovazione digitale e sociale, formazione professionale su web marketing e sul digitale, ma anche su talk ispirazionali e dibattiti sui trend del futuro.

L’evento più importante in Italia. Nel corso di queste sei edizioni il Web Marketing Festival è riuscito a imporsi nel panorama internazionale come momento fondamentale perché non è solo un punto d’incontro (con circa 400 speaker e ospiti e 15 mila partecipanti), ma anche un inclusivo luogo di formazione e interazione tra mondi diversi e persone che, a vario titolo, si interfacciano al mondo digitale. Da quest’anno, poi, sono state attivate nuove sale ed esperienze con focus su argomenti di attualità come eCommerce e Retail, Crowdfunding, Coding & IT, Blockchain e Criptovalute, Digital HR e Digital for PMI.

Focus su Web Marketing e imprenditorialità. La tre giorni riminese è stata l’occasione per formarsi, creare occasioni di business e fare il punto sull’innovazione digitale e sul suo impatto nella società, nell’ambiente e nelle singole industry, come ha sottolineato Cosmano Lombardo, Chairman Web Marketing Festival, ricordando anche che l’evento “costituisce un acceleratore di formazione e innovazione, uno strumento di crescita e formazione che non si esaurisce durante i giorni della manifestazione, ma che porta avanti durante l’arco dell’anno anche iniziative di educazione sulle nuove forme di imprenditorialità e sul web marketing“.

Le soluzioni più nuove. Tra i vari temi toccati c’è proprio quello dell’imprenditorialità ai tempi di Internet, diventato un canale sempre più pervasivo, anche in Italia: un esempio arriva dalla diffusione del web marketing, che sfrutta non solo strumenti come email e pubblicità online, ma anche altri canali. È il caso, come spiegano da smshosting.it, dell’invio di sms promozionali con link di rimando a una pagina creata ad hoc, un servizio che l’azienda fornisce con landing page gratis, per invitare all’azione i clienti.

Le tendenze in Italia. Una tendenza evidenziata anche dal Direttore Osservatorio Internet e Media del Politecnico di Milano Andrea Lamperti, che è intervenuto nel corso di un incontro sul tema Internet e Media, tra comunicazione informazione e pubblicità, fornendo alcuni dati: “Oltre il 6% degli acquisti di servizi e prodotti sono effettuati online, percentuale quasi raddoppiata negli ultimi 4 anni, e la spesa complessiva per questi acquisti supererà i 27 miliardi di euro a fine 2018. Inoltre, più di un terzo del mercato pubblicitario italiano è su Internet e qui a dicembre la raccolta pubblicitaria online supererà i 3 miliardi di euro. Cresce anche l’utilizzo della rete per servizi di informazione e intrattenimento: la spesa dei consumatori per abbonamenti online legati a news, video e musica ha già raggiunto i 200 milioni di euro all’anno”.

Innovazione digitale al centro. L’innovazione digitale è stato il fil rouge che ha fatto da bussola agli interventi e ai dibattiti della Sala Plenaria, approfondito ulteriormente e declinato su molteplici ambiti e settori rispetto agli anni passati; un importante supporto è arrivato proprio dalle analisi del Politecnico di Milano, che con i suoi studi ha raccontato lo stato attuale del panorama innovativo italiano, con dati e analisi di settore su diversi ambiti di riferimento, per indagare gli scenari, presenti e futuri, dei processi di trasformazione digitale del Paese e dei suoi sviluppi.

Scopri le migliori offerte Amazon!Amazon Prime GRATIS per 30 giorni!

Non perdere le nostre guide e le nostre recensioni, seguici su: