Come scegliere la piattaforma per l’email marketing

Scegliere la soluzione di email marketing più adatta alle tue esigenze è fondamentale per consentirti di raggiungere i tuoi obiettivi di marketing. Tale scelta, inoltre, è in grado di condizionare il budget che hai deciso di investire per le tue attività di promozione digitale. Prima di tutto, però, devi veramente capire quali sono le tue necessità e che cosa ti serve: dopodiché puoi iniziare a prendere in esame le caratteristiche delle varie piattaforme di marketing automation, grazie a cui puoi personalizzare la comunicazione nel modo che ritieni più opportuno.

A cosa serve una piattaforma per l’email marketing

Una piattaforma per l’email marketing è uno strumento di eccezionale utilità per tutti coloro che hanno la necessità di promuovere la propria attività o di farsi conoscere online: raccogliere i contatti di posta elettronica per l’invio di newsletter è importante ma non sufficiente. Non devi pensare, poi, che l’email marketing sia importante solo per avviare un progetto: anche se il tuo brand è già molto affermato nel settore di riferimento, è bene che tu prenda consapevolezza delle funzionalità delle piattaforme più importanti, in modo da avere l’opportunità di usare i messaggi di posta elettronica come un canale di comunicazione professionale, in grado di migliorare la tua brand awareness.

LEGGI ANCHE:  Social media e comunicazione, come migliorare l’immagine del vostro brand?

Perché abbandonare i software tradizionali di posta?

Uno dei vantaggi più rilevanti tra quelli che vengono garantiti dai sistemi di email marketing di ultima generazione è da individuare nella notevole immediatezza che sono in grado di assicurare. Il compito più complesso, in effetti, è quello della costruzione della lista di contatti, ma devi anche preoccuparti di ideare e mettere a punto dei messaggi che siano attraenti e che spingano i destinatari a leggerli. E non è finita qui, perché non è sufficiente che le persone leggano ciò che scrivi: occorre anche che siano indotte a compiere l’azione che vuoi che compiano, come per esempio l’acquisto di un prodotto.

Perché evitare i plugin?

A volte viene suggerito a chi vuole sfruttare le newsletter di fare affidamento su plugin che consentono di gestirle internamente. In realtà questa soluzione è quasi sempre da evitare, a meno che tu non possa contare su una squadra di programmatori e su un ricco budget da investire, dal momento che dovresti fare i conti con una gestione molto onerosa delle infrastrutture e con controlli complessi a livello di inbox (relativamente alla verifica della consegna dei messaggi e della loro visualizzazione). Insomma, se devi scegliere tra una piattaforma e un plugin, è sempre meglio la prima.

LEGGI ANCHE:  Social media e comunicazione, come migliorare l’immagine del vostro brand?

Di cosa hai bisogno

Che cosa ti serve per rendere efficaci i messaggi di posta elettronica che invierai? Almeno un layout per la newsletter compatibile anche da smartphone, almeno un modulo di registrazione e una segmentazione sulle specifiche caratteristiche degli utenti iscritti. Ma non basta, perché per raggiungere i risultati che auspichi avrai bisogno anche dell’automazione di messaggi da attivare in presenza di particolari eventi e di campagne di nutrimento che, insieme con i messaggi transazionali, diano ai tuoi iscritti le istruzioni e le informazioni che potrebbero servire loro. Ogni piattaforma di email marketing è un servizio online: ricorda che il costo di abbonamento al servizio cambierà in funzione della grandezza del tuo database, ma anche in base alle tue esigenze di business. Per esempio, ti potrebbero tornare molto utili i webinar, oppure potresti aver la necessità di landing page: insomma, ogni caso è a sé.

La piattaforma che non ti aspetti

Oltre ai colossi del settore come mailchimp o mailup, tra le tante piattaforme disponibili sul mercato, una delle più valide tra quelle testate è matico.io. Si distingue dalle altre perchè promette di riuscire a trasformare in prospetti i visitatori anonimi di un sito, in modo tale che sia facile scoprire di quali prodotti o di quali servizi sono alla ricerca. Così, è possibile e facile mettere a disposizione dei prospetti le informazioni di cui necessitano, in modo tale che possano diventare clienti appagati e fidelizzati: ma perché ciò sia possibile è indispensabile aprire un dialogo e la mail è da sempre un canale preferenziale nelle comunicazioni business.

LEGGI ANCHE:  Social media e comunicazione, come migliorare l’immagine del vostro brand?
Scopri le migliori offerte Amazon!Amazon Prime GRATIS per 30 giorni!

Non perdere le nostre guide e le nostre recensioni, seguici su: